venerdì 20 marzo 2015

Le ho viste nei tuoi occhi le cose che ti stanno intorno. Non corrispondono a ciò che vedi. I tuoi occhi sono freddi, abituati ad uno spavento lontano, che ha graffiato in profondità la tua vita. Poi un giorno di primavera abbassi gli occhi, cercando riparo. La luce è ovunque. Quanta gente di colpo invade il tuo mondo senza preavviso.